» Biografia

Personalità
»
Straordinario nelle cose ordinarie
»
Amore filiale verso Dio
»
Al servizio dei fratelli
»
Spiccato amore per le missioni
»
Predilesse la povertà
»
Devoto della Vergine Santissima
»
Esempi di vita

Pubblicazioni e ricorrenze
» Memorie e cronaca
» 40° anniversario
» Amore per le missioni
» Centenario ordinazione

Scritti
» Scritti del Servo di Dio
» Scritti sul Servo di Dio

» Causa di Beatificazione

» Preghiera

 

Causa di Beatificazione

 

      Nelle cause di beatificazione e canonizzazione occorre compiere un cammino che “passi” attraverso due momenti fondamentali: uno di competenza diocesana, l’altro di competenza della Sede Apostolica.


       La chiusura del Processo Diocesano sulla vita, virtù e fama di santità del Servo di Dio si è svolta solennemente a Matelica, nella chiesa di S. Francesco, sabato alle ore 16.00, del 17 novembre 2001.

 

      Due esemplari del materiale processuale sono stati trasmessi a Roma, alla Congregazione delle Cause dei Santi il 27 dello stesso mese.


     Detta Congregazione ha proceduto alla verifica della corretta impostazione e delle formalità giuridiche circa il processo diocesano sulla vita, virtù e fama di santità del Servo di Dio e, dopo attento studio, ne ha approvato la validità con Decreto del 21 novembre 2003. Inoltre, in data 23 aprile 2004, ha affidato la Causa al Relatore P. Daniel Ols, O.P.. Il Postulatore Generale ha presentato il collaboratore esterno per lo studio della medesima.

 

    Numerose persone attestano di aver ricevuto grazie mediante l’intercessione del Servo di Dio. Ora non resta che attendere fiduciosi imitando le virtù del P. Alfredo, invocando il suo aiuto, pregando la Santissima Trinità per la sua glorificazione sulla terra.

 

AGGIORNAMENTO DELLA CAUSA DI BEATIFICAZIONE E CANONIZZAZIONE DEL SERVO DI DIO

Relazione al Capitolo Provinciale dei Frati Minori delle Marche (2005 – 2008)

         Riferirò sulla Causa di beatificazione e canonizzazione del Servo di Dio P. Alfredo Morganti detto Berta O.F.M. dal 13 marzo 2005 al 13 febbraio 2008. Si tratterà della stesura della "Positio super vita, virtutibus et fama sanctitatis", degli incontri mensili ed annuali, delle pubblicazioni e segnalazioni di grazie, del trasferimento della salma dalla chiesa di S. Francesco in Matelica al santuario di S. Maria Apparve in Ostra. 

Redazione della "Positio", che servirà per l'accertamento dell'eroicità delle virtù del P. Alfredo 

         Ricordo solamente che la Congregazione per le Cause dei Santi ha affidato la Causa di P. Alfredo al Rev.mo Relatore P. Daniel Ols, O. P., il 23 aprile 2004. Poi è stato proposto dal Postulatore Generale O.F.M. al detto Relatore come collaboratore esterno P. Alberto Sabattini insieme con il Dr. Maurizio Cancelli, che sono stati accettati.

         Dagli ultimi mesi del 2004 fino all'ottobre del 2007 si è lavorato per la stesura della "Positio”. Successivamente è stata consegnata ad una tipografia per averne una bozza di stampa da dare al Relatore per eventuali osservazioni.

         Forse non tutti sono a conoscenza dell'importanza della "Positio", perciò in poche righe cercherò di spiegarmi. Essa è formata, in genere, da un volume che ha lo scopo di provare l'eroicità di virtù e la fama di santità di un Servo di Dio.

         Il suo contenuto viene fornito dall'inchiesta diocesana, svoltasi per il P. Alfredo nella Diocesi di Fabriano-Matelica: deposizioni davanti al Tribunale ecclesiastico, testimonianze extragiudiziali, scritti editi ed inediti del Servo di Dio, tutta la documentazione raccolta relativa alla Causa.

         Le parti essenziali della "Positio" sono: Informatio super vita, virtutibus et fama sanctitatis, Summarium Processus, Biografia Documentata e Positio super scriptis. 

Incontri mensili e annuali 

         Nel primo venerdì di ogni mese, dopo la S. Messa pomeridiana, a S. Maria Apparve si fa l'Adorazione del Santissimo Sacramento, leggendo passi degli scritti del P. Alfredo e pregando per la sua glorificazione anche sulla terra. Quotidianamente, durante le Sante Messe si elevano suppliche per il felice esito della Causa.

         Nella parrocchia di Pianello di Ostra, dove è nato il Servo di Dio, nel secondo lunedì del mese si è fatto un incontro di preghiera fino a qualche mese fa; ora, dopo il trasferimento della salma, questo si svolge a S. Maria Apparve.

         Sempre a Pianello, ogni anno, viene ricordata la ricorrenza della nascita (5 giugno) mediante la recita del S. Rosario davanti alla sua casa natale con riflessioni prese dai suoi scritti; e, al termine del mese di maggio, con una processione mariana dalla chiesa parrocchiale al santuario di S. Maria Apparve, dove germogliò la sua vocazione francescana. Si hanno pure momenti di preghiera e di riflessione sulla sua vita.

         Nell'anniversario della morte (2 ottobre) si celebra una S. Messa nella chiesa parrocchiale di Pianello, seguita dalla trattazione di un argomento relativo alla sua esistenza. 

Pubblicazioni 

         In questo periodo (2005-2008) sono stati scritti vari articoli in giornali e riviste, mi limito a citarne alcuni.

         SABATTINI P. ALBERTO, P. Alfredo Berta, apostolo dell'adorazione e della comunione, in L'Osservatore Romano, 7 settembre 2005, p. 5; IDEM, Il Servo di Dio P. Alfredo Morganti: un'esistenza sulle orme del Poverello, in L'Osservatore Romano, 13 dicembre 2006, p. 7.; IDEM, 38° anniversario della morte di P. Afredo Morganti, in L'Osservatore Romano, 13 settembre 2007, p. 7.

         ANONIMO, Padre Berta, il testimone, in La Voce Misena, 30 novembre 2006, p. 6.        

TORREGGIANI VALERIO, "E’ bello naufragar in questo mare", Un vivo ricordo di 55 anni fa, in Beato Sante 8 (2007) 12-13. 

         Alcuni opuscoli: 

         PIERUCCI P. ARMANDO, Il Signore del sabato, 2a ristampa aggiornata, Fabriano 2006, pp. 44. 

         GIANNINI P. BRUNO,  Profilo di P. Alfredo Berta (sulla base dei suoi scritti),  Matelica  2007, pp. 98. 

Grazie 

         Continuano a pervenire segnalazioni di grazie attribuite all'intercessione del Servo di Dio. 

Trasferimento della salma dalla chiesa di S. Francesco in Matelica (MC)al santuario di S. Maria Apparve in Ostra (AN)

         Vari motivi sono stati alla base della traslazione della salma; tra questi va annoverato anche un particolare legame tra P. Alfredo e il santuario mariano.

         Il 6 ottobre 2007 si è effettuato detto trasferimento.

         ll Sindaco di Ostra Prof. Lorenzo Cioccolanti, Mons. Umberto Gasparini Vicario foraneo, Don Aldo Piergiovanni Parroco di Pianello e altri sacerdoti insieme con il Ministro Provinciale P. Ferdinando Campana, il P. Natale Bassotti Rettore di S. Maria Apparve (che ha preso l'iniziativa della traslazione e l'ha realizzata con il Provinciale), il Vice Postulatore della Causa, gli Studenti francescani di Teologia, unitamente ai numerosi fedeli, hanno ricevuto la salma nella Piazza dei Martiri per accompagnarla in processione alla sede definitiva.

         A S. Maria Apparve ha presieduto la Concelebrazione eucaristica il Vescovo emerito di Senigallia Mons. Odo Fusi-Pecci. Infine si è proceduto a deporre la salma nel nuovo sepolcro, costruito nella prima cappella a destra di chi entra nel santuario. 

Conclusione 

         Lavorare per la beatificazione, la canonizzazione di persone che si sono segnalate nell'incarnazione del carisma francescano è utile per noi e per il popolo di Dio. Perciò si chiedono attenzione particolare e collaborazione fattiva, diffondendo maggiormente la conoscenza della loro vita esemplare ed esortando ad invocarne l'intercessione.

                                                               P. Alberto Sabattini

                                                               Vice Postulatore della Causa

Rep. di S. Marino 13 febbraio 2008

 

 

 


 

 
 
     
   

 

Il Servo di Dio Padre Alfredo Berta dell'Ordine dei Frati Minori

su :: indietro :: avanti